Cancro dell'intestino e del fegato

Olaus Martens: “Tumore regredito grazie al trattamento con MWO”

Di S. Nieduur, giornalista
Per Olaus Martens (64) di Paaslo non ci sono dubbi: “Il trattamento con il MWO ha distrutto le metastasi nel mio fegato e stabilizzato la malattia.” Nell’ultima parte del 2006 ha cominciato i trattamenti con il MWO con Wim Gelderblom della CCG, in Zeewolde. Sei mesi fa, ha acquistato un MWO in maniera da poter effettuare da sola i propri trattamenti giornalieri.
Olaus aveva dolori addominali per anni. Dieci anni fa ha rischiato la vita perché non poteva più mangiare. Si decise di operarla per verificare cosa le stesse causando dolore, e fu trovata la causa in un tumore ormonale (carcinoma) nell’intestino e metastasi nel fegato. Olaus: “I dottori mi praticarono un bypass che mi permetteva di mangiare, ma la prognosi era di massimo cinque anni di vita in quanto il carcinoma era incurabile.
In aggiunta ai trattamenti standard, Olaus cominciò a cercare dei trattamenti nel settore delle cure alternative. Nell’ospedale Erasmus di Rotterdam si sottopose a delle radiazioni interne con il lutezio. Quattro volte all’anno controllarono le sue urine in Zwolle. Olaus è seguita da specialisti dello stomaco, dell’intestino e del fegato.
“Una volta all’anno vado a Rotterdam per le analisi del sangue e dei controlli, in maniera che i dottori possano tenere sott’occhio l’andamento del carcinoma. Non sono una chiaroveggente, e voglio monitorare attentamente il cancro.”
Nel dicembre del 2006 le metastasi hanno subito un leggero aumento. Il consiglio fu di sottoporsi ad un’altra seduta di radiazioni, ma prima di effettuarle sarebbe stato consigliabile un’altra radiografia per vedere se stavano ancora crescendo.
Olaus: “in quei giorni sono andata a Gelderblom, la cosiddetta medicina alternativa, e sono entrata in contatto con il MWO. Ho detto a Wim che mi sarei sottoposta ad una radiografia a Gennaio, e prima di allora mi sottoposi a sei sedute con il multionda… la radiografia fu incredibile. Il tumore al fegato era retrocesso, e non potevo aver bisogno di ulteriori prove. Solo il trattamento era riuscito a raggiungere l’obiettivo, e non c’era bisogno di altre sedute di radioterapia. Sia il mio ospedale in Zwolle che il mio medico a Rotterdam hanno inserito il trattamento con il multionda nella mia cartella e, ovviamente, il creatore del MWO, Hessel Hoornveld, ha ricevuto copia dei risultati.”
Olaus sta guarendo bene, ed ha una vita serena. Con suo marito ha gestito una compagnia di agricoltura biodinamica per anni, adesso venduta. Adesso vive con il marito a Paasloo, dove gestiscono un bed and breakfast e forniscono lezioni di yoga. Potete contattarla al 0561-451.195
www.bedandbreakfast.nl

olaus
www.druyogainpaasloo.vpweb.nl